ABOUT ME


13 “NON LODE NÉ RICERCA SPASMODICA DI CONSENSI. SCRIVO PER DAR SFOGO ALLE MIE GIORNATE, SCRIVO PER ESORCIZZARE IL PASSATO, SCRIVO PERCHÉ SIN DA PICCOLA È SEMPRE STATO CIÒ CHE AMAVO FARE.”

D. Aspa

È per curiosità che ho avvicinato la ceramica… Inguaribile curiosa e sin da piccola alla ricerca del mezzo ideale per esprimermi, dopo la scuola d’arte ho lavorato in un laboratorio di scultura ceramica. È lì che ho avuto modo di creare, sbagliare, sperimentare con il più alternativo dei materiale, la terra, da cui tutto è stato generato e in cui stanno tutte le dorme possibili, in attesa di essere rivelare.

La terra è per me tabula rasa, pagina bianca, sulla quale scrivere ricordi, suggestioni, pensieri, strutture compresse e armoniose, liberando così ciò che la voce non riesce a dire e il pensiero ad esprimere. Le parole come gioco, stimolo, mantra ossessivo che chiarisce i pensieri, mela paper clay, porcellana a carta, traslucida e delicata, ma forte e preziosa; mi portano a stringere legarmi con persone affini a me, con le quali condivido passione, follia e ricerca.